CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Scompenso cardiaco e test del cammino

Fonte: International Journal of Cardiology 146 (2011) 385-389.

Il test del cammino dei 6 minuti è ampiamente utilizzato per valutare la tolleranza all’esercizio nei pazienti con scompenso cardiaco. Lo scopo di questo studio è di valutare se vi siano dei parametri ecocardiografici predittivi del risultato del test del cammino. Sono stati inclusi 77 pazienti consecutivi (età media 60±12 anni) con insufficienza cardiaca e FE< 45%, in cui sono stati valutati la frazione di eiezione, il Tei index, i volumi tele diastolico e telesistolico, le velocità miocardiche al TDI e il tempo di IVT. I pazienti con ridotta capacità funzionale (distanza percorsa < 300 m) avevano rispetto ai pazienti con normale tolleranza allo sforoz una FE più bassa (p=0.017), un TEI index più elevato (p=0.002) e un rapporto E/E′ più elevato (p<0.001). All’analisi multivariata, solo il rapporto E/E′ [0.800 (0.665–0.961), p=0.017], e il t-IVT [0.769 (0.619–0.955), p=0.018] sono risultati predittivi di ridotta tolleranza allo sforzo . Quidni la presenza di elevate pressioni di riempimento ventricolare sinistro e di dissincronia sembrerebbero essere predittive di intolleranza allo sforzo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA