CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

I diabetici hanno maggiori concentrazioni di VLDL-TG, ecco i motivi...

Fonte: Diabetes 2011; 60(1): 88-96.

Una caratteristica della dislipidemia diabetica è l’aumento della concentrazione di trigliceridi contenuti nelle lipoproteine a densità molto bassa (VLDL-TG). Lo scopo di questo studio è stato valutare al basale e dopo somministrazione di insulina, la cinetica, l’ossidazione e i depositi di tessuto adiposo nei pazienti diabetici di tipo 2 e in soggetti sani non diabetici. Sono stati arruolati 11 soggetti diabetici di tipo 2 e 11 soggetti sani, simili per età e per BMI. Sono stati raccolti campioni di sangue, biopsie di tessuto adiposo, è stata eseguita una calorimetria indiretta ed è stata misurata la composizione corporea per determinare la cinetica dei VLDL-TG, l’ossidazione degli acidi grassi (FA) contenuti nelle VLDL-TG e i depositi nel tessuto adiposo regionale prima e dopo un clamp iperinsulinemico euglicemico. La secrezione di VLDL-TG è risultata significativamente aumentata nei diabetici rispetto ai sani (basale: 86.9 [31.0] vs 61.9 [30.0] μmol/min, P=0.03; dopo clamp: 60.0 [26.2] vs 34.2 [17.9] μmol·min-¹, P=0.01). La soppressione insulino-mediata della secrezione di VLDL-TG è risultata significativa in entrambi i gruppi. La clearance di VLDL-TG è risultata più bassa nei diabetici (basale: 84.6 [32.7] vs 115.4 [44.3] ml·min-¹, P=0.08; clamp: 76.3 [30.6] vs 119.0 [50.2] ml·min-¹, P=0.03). Durante l’iperinsulinemia il grado di ossidazione degli FA contenuti nelle VLDL-TG è apparso paragonabile, ma in percentuale la spesa energetica (EE) è stata significativamente più alta nei diabetici. I depositi di VLDL-TG sono risultati simili ma significativamente più presenti nell’addome rispetto alla gamba. In conclusione la maggiore concentrazione di VLDL-TG nei diabetici è legata alla maggiore secrezione di VLDL-TG e, in misura minore, alla loro minore clearance. La capacità dell’iperinsulinemia di sopprimere la secrezione di VLDL-TG appare conservata. Durante l’iperinsulinemia l’ossidazione degli acidi grassi contenuti nelle VLDL-TG è aumentata nella proporzione di spesa energetica nei diabetici. Il maggiore deposito di VLDL-TG nel grasso addominale potrebbe spiegare l’accumulo di tessuto adiposo nella parte superiore del corpo nei soggetti insulino-resistenti.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA