CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Analisi costo/beneficio per Aspirina in prevenzione CV: con PPI solo se il rischio sanguinamento è elevato

Fonte: Arch Intern Med. 2011;171(3):218-225.

L'aspirina riduce l'infarto miocardico, ma aumenta i sanguinamenti del tratto gastrointestinale. Gli inibitori della pompa protonica (PPI) possono ridurre il sanguinamento gastrointestinale. Questo studio è stato effettuato per stimare il rapporto costo-beneficio del trattamento con aspirina con o senza un PPI per la prevenzione della malattia coronarica (CHD) tra uomini a diverso rischio di malattia coronarica e sanguinamento gastrointestinale attraverso un modello di Marcov. Sono stati confrontati i costi e i risultati della terapia con aspirina a basso dosaggio+PPI (omeprazolo, 20 mg/die), basse dosi di aspirina da sola o nessun trattamento per la prevenzione della malattia coronarica. Quindi sono state eseguite analisi negli uomini con diversi livelli di rischio di sviluppare eventi cardiovascolari e sanguinamento gastrointestinale. L'aspirina riduce l'infarto miocardico non fatale del 30%, aumenta l’ictus totale del 6% e aumenta il rischio emorragico gastrointestinale di 2 volte. Aggiungere un PPI riduce il sanguinamento del tratto gastrointestinale dell’80%. Il costo annuale dell’aspirina era 13,99 dollari, il costo di un generico PPI è stato di $ 200.00. Negli uomini di 45 anni con un rischio a 10 anni CHD del 10% e rischio di sanguinamento intestinale dello 0,8 ‰, l’aspirina è risultata più efficace e meno costosa di nessun trattamento. Confrontato con l'aspirina da sola, l’aspirina+PPI ha avuto un costo incrementale per QALY di $ 447.077. Il costo incrementale per QALY con l'aggiunta di un PPI è stato inferiore a $ 50.000 per QALY con una probabilità di sanguinamento gastrointestinale superiore al 4-6 per 1000. In conclusione, il trattamento con aspirina per la prevenzione delle malattie coronariche risulta meno costoso e più efficace rispetto a nessun trattamento in pazienti di età superiore a 45 anni con rischio di malattia coronarica a 10 anni superiore del 10%. L'aggiunta di un PPI non ha un buon rapporto costo-beneficio per gli uomini con un rischio medio di di sanguinamento gastrointestinale, ma il rapporto diventa buono per gli uomini ad elevato rischio di sanguinamento gastrointestinale.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA