CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Inflammasoma nel danno miocardico da ischemia/riperfusione

Fonte: Circulation. 2011 Feb 15;123(6):594-604. Epub 2011 Jan 31.

L’infiammazione svolge un ruolo chiave nella fisiopatologia del danno miocardico da ischemia/riperfusione (I/R), tuttavia il meccanismo infiammatorio da esso indotto non è chiaro. Recenti evidenze indicano che una risposta infiammatoria sterile innescata da danno tissutale è mediato da un complesso multi-proteico chiamato inflammasoma. Pertanto, è stato condotto questo studio per valutare se l’inflammasoma possa essere considerato un sensore iniziale per il danno da ischemia/riperfusione. Questo studio ha dimostrato che l'attivazione dell’inflammasoma nei fibroblasti cardiaci, ma non in cardiomiociti, è coinvolto nella risposta infiammatoria dopo il danno da ischemia/riperfusione del miocardio. Infatti, l’inflammasoma viene indotto dal danno da ischemia/riperfusione e la sua conseguente attivazione porta alla produzione di interleuchina-1β con conseguente risposta infiammatoria, come l'infiltrazione di cellule infiammatorie e l’espressione di citochine nel cuore. In topi con deficit per alcune proteine legate alla cascata dell’apoptosi, come la caspasi-1, queste risposte infiammatorie e i conseguenti danni, compreso lo sviluppo di infarto, la fibrosi e la disfunzione miocardica, erano notevolmente diminuiti. Esperimenti sul trapianto di midollo osseo in questi topi hanno rivelato che l'attivazione dell’inflammasoma in cellule del midollo osseo e cellule miocardiche gioca un ruolo importante nelle lesioni da ischemia/riperfusione. Gli esperimenti in vitro hanno rivelato che l'ipossia/riossigenazione stimola l'attivazione dell’inflammasoma nei fibroblasti cardiaci, ma non nei cardiomiociti e che l'attivazione indotta dall’ipossia/riossigenazione è mediata dalla produzione di specie reattive di ossigeno e dall'efflusso di potassio. In conclusione, questi risultati dimostrano le basi molecolari per la risposta infiammatoria precoce dopo danno da ischemia/riperfusione e suggeriscono che l’inflammasoma è un nuovo potenziale bersaglio terapeutico per la prevenzione del danno miocardico da ischemia/riperfusione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA