CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il traffico e l’esposizione ad inquinamento atmosferico sono i maggior trigger per infarto miocardico

Fonte: The Lancet 2011: 377 (9767); 732 - 740.

Uno studio pubblicato recentemente on line su Lancet ha effettuato una valutazione comparativa del rischio dei vari trigger per infarto miocardico (IM): nello studio  i ricercatori hanno esaminato 36 studi epidemiologici e hanno valutato frazioni di popolazione attribuibile (PAF) di vari trigger per MI. I PAF sono calcolati utilizzando gli odds ratio e le frequenze di ogni trigger e forniscono una stima della percentuale di infarti del miocardio che potrebbero essere evitati se il fattore di rischio fosse rimosso. La prevalenza di esposizione nell'analisi variava dallo 0,04% del consumo di cocaina al 100% per l'inquinamento atmosferico. Se la cocaina e’ la causa piu’ probabile per attivare un evento nel singolo individuo (aumento di 24 volte del rischio per ogni utilizzo nel singolo), il traffico e l’esposizione ad inquinamento atmosferico hanno il maggior effetto di trigger per IM a livello della popolazione. L'inquinamento atmosferico, in generale, ha un  rischio individuale debole, ma poiche’ molte persone sono esposte ad esso, dal 5% al 7% degli infarti del miocardio sono innescati da questo fattore di rischio. Nel calcolo del PAF, tuttavia, l'esposizione al traffico è stato il più importante trigger per un evento acuto a livello della popolazione. Questo è stato seguito da uno sforzo fisico, il consumo di alcool, il consumo di caffè e un cambiamento di 30 mg/m3 di particelle con un diametro aerodinamico di 10 mcg o meno (PM 10). Vivere le emozioni negative, la rabbia,  mangiare, bere, vivere emozioni positive e l'attività sessuale ha avuto un PAF compreso tra 3,9% e 2,2%, mentre la marijuana e la cocaina avevano un PAF del 0,9% e 0,8% rispettivamente.

Prevalenza di esposizione e PAF per vari trigger di infarto miocardico

Trigger di MI

Prevalenza di esposizione (%)

Odds ratio (IC 95%)

PAF ,% (IC 95%)

inquinamento atmosferico 10 μ g  m 3

100

1.02 (1.01-1.02)

1,57 (0.89-2.15)

Inquinamento atmosferico, 30 μ g  m 3

100

1.05 (1.03-1.07)

4,76 (2.63-6.28)

Alcol

3.2

3.1 (1.4-6.9)

5.03 (2.91-7.06)

Rabbia

1.5

3.11 (1.8-5.4)

3,07 (1.19-6.16)

Uso di cocaina

0.04

23,7 (8.1-66.3)

0.90 (0.28-2.55)

Caffè

10.6

1.5 (1.2-1.9)

5.03 (2.08-2.71)

Lo sforzo fisico

2.4

4.25 (3.17-5.68)

6.16 (4.20-8.64)

Attività sessuale

1.1

3.11 (1.79-5.43)

2.21 (0.84-4.53)

Esposizione al traffico

4.1

2,92 (2.22-3.83)

7,36 (4.81-10.49)

Nawrot TS, Perez L, Künzli N, et al. Public health importance of triggers of myocardial infarction: A comparative risk assessment. Lancet 2011: http://www.thelancet.com

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA