CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Semaforo verde agli antipertensivi usati in prevenzione secondaria in soggetti normotesi

Fonte: JAMA 2011; 305(9): 913-922.

L'impiego di antipertensivi in pazienti con storia di malattie cardiovascolare e diabete ma senza ipertensione è tutt'ora dibattuto. Per valutare l'effetto degli antipertensivi in prevenzione secondaria su soggetti senza una ipertensione clinicamente definita è stata condotta questa metanalisi che ha ricercato in modo sistematico tutti i trial in questo ambito su MEDLINE (dal 1950 a Gennaio 2011), EMBASE e Cochrane Collaboration Central Register of Controlled Clinical Trials. Sulle 874 referenze trovate è stata effettuata una selezione che ha portato a considerare 25 trial che prevedevano i criteri predeterminati dalla metanalisi di inclusione ed esclusione. Rispetto ai controlli, i pazienti che ricevevano farmaci antipertensivi hanno fatto registrare un rischio relativo cumulato di 0.77 (95% CI, da 0.61 a 0.98) per stroke; di 0.80 (95% CI, da 0.69 a 0.93) per IMA; di 0.71 (95% CI, da 0.65 a 0.77) per scompenso; 0.85 (95% CI, da 0.80 a 0.90) per eventi CV compositi; di 0.83 (95% CI, da 0.69 a 0.99) per mortalità CV e di  0.87 (95% CI, da 0.80 a 0.95) per mortalità per tutte le cause. La riduzione del rischio assoluto per 1.000 persone è stato del −7.7 (95% CI, da −15.2 a −0.3) per lo stroke; di −13.3 (95% CI, da −28.4 a 1.7) per IMA; di −43.6 (95% CI, da−65.2 a −22.0) per eventi CV; di −27.1 (95% CI, da −40.3 a −13.9) per eventi CV compositi ; di −15.4 (95% CI, da −32.5 a 1.7) per mortalità CV e di −13.7 (95% CI, da −24.6 a −2.8) per mortalità per tutte le cause. I risultati non differivano per analisi effettuate sulle popolazioni degli studi in base a sottogruppi definiti dalle caratteristiche cliniche dei soggetti arruolati. E' evidente da questa metanalisi come la terapia antipertensiva in soggetti con pregressi eventi CV ma non ipertesi riesca a ridurre il rischio di stroke, scompenso, eventi CV compositi e mortalità per tutte le cause.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA