CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Luce verde ad ivabradina anche dal sottostudio BEAUTIFUL HOLTER

Fonte: Am J Cardiol Vol 107,6:805-811.

L'ivabradina riduce significativamente ed in modo sicuro la FC (frequenza cardiaca) anche in pazienti coronaropatici in terapia con beta bloccanti. Il dott M Tendera ed i suoi colleghi, nel sottostudio del trial BEAUTIFUL detto "the BEAUTIFUL Holter", hanno selezionato 807 pazienti, 408 randomizzati ad ivabradina e 399 a placebo, di cui il 93% con concomitante terapia beta bloccante, e li hanno sottoposti a monitoraggio ECG-holter delle 24ore al basale, dopo 1 mese e dopo 6 mesi. Sebbene ci fossero piu pazienti con una FC <40 o <50 bpm nel gruppo ivabradina, rispetto al gruppo placebo, sia da svegli (12% ivabradina vs 4% placebo per FC <40 bpm e 68% ivabradina vs 36% placebo per FC <50 bpm) sia durante il sonno (22% ivabradina vs 5% placebo per <40 bpm e 77% ivabradina vs 50% placebo per <50 bpm), non ci sono state differenze significative tra i due gruppi in termini di episodi gravi, nè aumenti in incidenza di disturbi di conduzione e del ritmo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA