CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il disturbo da stress post-traumatico... fa male al cuore!

Fonte: Eur Heart J. 2011 Mar;32(6):730-6.

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) si sviluppa dopo l'esposizione a eventi particolarmente traumatici. La sua gravità dipende dalla natura e dall'intensità del fattore stressante e dalla suscettibilità del soggetto esposto. Il presente studio è stato condotto per verificare se PTSD e la sua gravità, derivanti dalla deportazione in Siberia durante l'infanzia del paziente (1940-1946), hanno associazioni sullo stato di salute fisica e sul rischio cardiovascolare di queste persone in età avanzata. Sono stati arruolati ottanta pazienti con PTSD e 70 soggetti senza PTSD. Il disturbo da stress post-traumatico è stato diagnosticato secondo i criteri del DSM-IV; inoltre, è stata valutata la gravità dei sintomi di questo disturbo. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un colloquio standardizzato per raccogliere dati demografici e anamnesi patologica recente e remota. I pazienti sono stati sottoposti a esame clinico, test biochimici e pulse wave velocity (PWV). Il gruppo di pazienti con PTSD derivante dalla deportazione in Siberia nella loro infanzia avevano una più alta prevalenza di malattia coronarica, di diabete e di compromissione dell'udito rispetto ai controlli. Avevano anche una maggiore incidenza di pressione arteriosa >140/90, glicemia a digiuno >5,6 mmol /L, livelli di HDL <1.0 mmol/L e livelli di trigliceridi >2,3 mmol/L. I pazienti con PTSD avevano una più alta PWV la quale aumentava di pari passo con la gravità del PTSD. In conclusione, le persone che soffrono di disturbo da stress post-traumatico hanno mostrato un aumento del rischio cardiovascolare globale rispetto a persone che hanno subito lo stesso trauma, ma non hanno sviluppato PTSD.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA