CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Interazioni farmacologiche del Clopidogrel: state of the art paper

Fonte: JACC 2011: 57; 1251-1263.

Come dice il titolo della news ecco pubblicato uno "state of the art paper" su un argomento che sembra non stancare mai e che è sempre più dibattuto, tra conferme e smentite, delle interazioni vere o presunte del "povero" clopidogrel, divenuto ormai l'antiaggregante più chiaccherato e discusso degli ultimi anni. In questo articolo, apparso recentemente su JACC, Bates e Coll. ripercorrono le tappe fondamentali del metabolismo del clopidogrel (vedi foto), passando per le principali interazioni farmacologiche sia con le statine (vi ricordate anche su questo argomento quante se ne sono dette?) sia ovviamente con gli inibitori di pompa protonica (in particolare con l'omeprazolo). Non volendovi annoiare, vi segnalo solamente le conclusioni degli Autori che giudicano sostanzialmente numerose le interazioni tra clopidogrel e molti agenti farmacologici comunemente ad esso associati, ma che tali interazioni, stando alle attuali evidenze ed ai dati disponibili, non sono clinicamente rilevanti. In considerazione della comprovata efficacia della doppia terapia antiaggregante, i clinici devono assolutamente continuare, al momento, a somministrare statine dopo sindrome coronarica acuta a dosaggi congrui e co-somministrare PPI in pazienti ad elevato rischio di sanguinamento. Vi sono, inoltre, in commercio alternative comprovate (almeno per ora) sia per quanto concerne statine sia PPI senza alcun tipo di interazione (statine più idrofile di atorvastatina e pantoprazolo per i PPI)... E ora abbiamo anche differenti antiaggreganti..

Scarica allegato in PPTX - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA