CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Profilassi della TVP in pazienti critici: UHF vs LMWH (Lo studio PROTECT)

Fonte: N Engl J Med 2011;Mar 22.

Qual'è il trattamento migliore per la profilassi della trombosi venosa profonda in pazienti critici? A questa spinosa domanda ha provato a dare una risposta questo trial randomizzando che ha coinvolto 3.746 pazienti a ricevere o dalteparina (LMWH) 5000 UI una volta a giorno o 5000 UI di eparina non frazionata (UHF) 2 volte al giorno. L'end point primario, la trombosi prossimale agli arti inferiori, si è avuta nel 5.1% dei pazienti trattati con dalteparina vs 5.8% dei trattati con UHF (p=0.57). La frequenza degli end point secondari è stata la seguente: ogni TVP 7.4% vs 8.6% (p=0.54), l'embolia polmonare 1.3% vs 2.3% (p=0.01, unico dato significativo), ogni tromboembolia venosa o morte 28.3% vs 31.4% (p=0.07), sanguinamenti maggiori 5.5% vs 5.6% (p=0.98), trombocitopenia indotta da eparina 0.3% vs 0.6% (p=0.16) e morte 22.1% vs 24.5% (p=0.21). Concludendo, quindi, tra i pazienti critici, la tromboprofilassi con LMWH non è risultata superiore all'UHF, in particolare riguardo all'incidenza delle trombosi venose prossimali degli arti. Tra gli end point secondari, il dato di significatività sull'incidenza dell'embolia polmonare va comunque preso con cautela, non avendo riscontrato alcuna significatività sugli altri end-point (in particolare incidenza di ogni TVP e di mortalità).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA