CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sildenafil orale ed esercizio fisico in bambini e giovani adulti dopo l'intervento di Fontan

Fonte: Circulation. 2011;123:1185-1193.

E’ stato condotto uno studio randomizzato, in doppio cieco, placebo-controllato, crossover su bambini e giovani adulti con alterata resistenza all’esercizio fisico dopo l'intervento di Fontan. Un farmaco in grado di diminuire la resistenza vascolare polmonare dovrebbe consentire una migliore riempimento cardiaco e una migliore capacità di esercizio. L’intervento di Fontan viene eseguito in pazienti con fisiopatologia del cuore univentricolare. L’intervento secondo Fontan è una procedura palliativa non essendo possibile per ragioni anatomiche la riparazione biventricolare del cuore. L’esempio tipico è l’atresia della tricuspide caratterizzata da assenza della connessione atrioventricolare destra, shunt destro-sinistro a livello atriale, ventricolo principale di tipo sinistro comunicante tramite un difetto interventricolare, in generale restrittivo, con un ventricolo destro ipoplasico. La stenosi della via polmonare è presente nel 75% dei casi mentre nel 25% i grossi vasi sono trasposti, spesso con stenosi subaortica e/o coartazione. Situazione fisiologicamente analoga si riscontra nei cosiddetti cuori univentricolari, nella maggioranza dei casi caratterizzati da due cavità ventricolari di cui una principale, connessa con entrambi gli atri (connessione atrioventricolare univentricolare) e l’altra ipoplasica o rudimentale. La cavità principale può essere di tipo morfologicamente sinistro oppure di tipo destro. La trasposizione delle grandi arterie o la doppia uscita dal ventricolo principale praticamente sono la regola. I soggetti sono stati randomizzati a ricevere placebo o sildenafil (20 mg tre volte al giorno) per 6 settimane. Dopo 6 settimane di washout, i gruppi sono stati incrociati per altre 6 settimane. Ogni soggetto è stato sottoposto ad uno stress test ad inizio e fine di ogni fase. Dopo l'assunzione di sildenafil, in soggetti che avevano una capacità respiratoria significativamente ridotta, sono diminuiti il parametro e la ventilazione/minuto al picco di esercizio. Alla soglia anaerobica, i soggetti hanno presentato una sensibile diminuzione ventilatoria per equivalenti di anidride carbonica. Non vi è stato alcun cambiamento di saturazione d’ossigeno durante l'esercizio massimale, anche se vi è stato un accenno di miglioramento del consumo di ossigeno alla soglia anaerobica. Il miglioramento alla soglia anaerobica è risultato limitato al sottogruppo con morfologia ventricolare sinistra singola o mista e nel sottogruppo con livelli sierici del peptide natriuretico cerebrale 100 pg/mL al basale. Si evince perciò che in questa coorte, il sildenafil ha migliorato significativamente l’efficienza ventilatoria durante l'esercizio submassimale. Vi era anche un miglioramento del consumo di ossigeno alla soglia anaerobica in 2 sottogruppi. Questi risultati indicano che il sildenafil può essere un importante agente per il miglioramento delle performance dell’esercizio nei bambini e nei giovani adulti dopo Fontan.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA