CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Ipertensione da camice bianco: ora un parametro in più per identificarla

Fonte: American College of Cardiology, 60° Scientific Session 2011, New Orleans.

Nuovi dati suggeriscono che la misurazione della pressione pulsatoria può essere un semplice test clinico per identificare i pazienti con ipertensione da "camice bianco" e migliorarne l'assistenza. Sebbene studi precedenti abbiano dimostrato che l'elevata pressione arteriosa sistolica può essere legata all'effetto camice bianco, questo studio è il primo a valutare se la pressione pulsatoria può aiutare a separare l'ipertensione da camice bianco da una “vera” ipertensione. Rispetto alla pressione arteriosa sistolica, la pressione pulsatoria (intesa come la pressione sistolica meno la pressione diastolica) è risultata significativamente più correlata all’effetto camice bianco. I ricercatori hanno anche scoperto che quasi uno paziente su tre in trattamento per ipertensione effettivamente presenta un effetto camice bianco, che sembra essere più probabile tra quelli con una storia familiare di malattia cardiaca precoce. Nello studio sono stati arruolati 1.087 pazienti ambulatoriali in trattamento cronico per ipertensione arteriosa. Ai partecipanti è stato insegnato come misurare correttamente la pressione arteriosa e quindi registrata mediante auto misurazioni domestiche ogni mattina e sera per due settimane. I ricercatori coordinati da Y. Ahn, del Chonnam National University Hospital, Gwangju, Corea del Sud hanno definito effetto camice bianco la differenza significativa tra una lettura della pressione arteriosa nello studio del medico e quella misurata a casa. Essi hanno, inoltre, valutato l’ effetto camice bianco con l'età, il sesso, potenziali fattori di rischio cardiovascolari, il danno d'organo bersaglio, la pressione sistolica e diastolica, la pressione arteriosa media, la frequenza cardiaca e la pressione pulsatoria. L’ipertensione da camice bianco è stata riscontrata nel 31 per cento dei pazienti. Nell'analisi, la pressione pulsatoria era correlata positivamente con effetto camice bianco sull’ipertensione sistolica (p <0,001) e sull’ipertensione diastolica (p <0,001). La presenza di un effetto camice bianco è stato definito come una differenza superiore a 20 mmHg in sistole o 10 mmHg in diastole.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA