CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il rischio di fibrillazione atriale non aumenta nelle donne in postmenopausa trattate con alendronato o risedronato

Fonte: Therapeutics and Clinical Risk Management 2011:7 131 - 144.

Queste è il risultato a cui sono giunti il dott Michael Pazianas (Botnar Research Centre dell’Università di Oxford) ed i suoi colleghi che si sono posti l'obiettivo di determinare se l'esposizione per via orale a bisfosfonati contenenti azoto (alendronato e risedronato) fosse associata ad un’aumentata incidenza di fibrillazione atriale. I ricercatori hanno eseguito uno studio di coorte retrospettivo analizzando i dati provenienti da tre grandi data base indipendenti, due dagli Stati Uniti (Marketscan ® e Ingenix ®) e uno dal Regno Unito (THIN). Lo studio ha incluso i dati relativi a 144.548 donne di età compresa tra 50-89 anni, che hanno utilizzato bisfosfonato nel periodo dal 2002 al 2005 e li ha confrontati con quelli di 668.891 soggetti-controllo appaiati per età e sesso (1:4), avendo come outcome primario un episodio di FA ad un follow up di 3 anni. Modelli di analisi Cox aggiustati per malattia e storia terapeutica sono stati utilizzati per stimare i rischi relativi. Sono stati identificati in pazienti in trattamento con bisfosfonato un totale di 8.001 (Marketscan), 1.984 (Ingenix) e 817 (THIN) episodi di FA e, rispetto ai non utilizzatori, nel complesso il rischio relativo aggiustato (RR aggiustato) (95% intervallo di confidenza [CI]) per FA in pazienti in trattamento con bisfosfonati è stato di 0,92 (0,85-0,99; Marketscan), di 1,00 (0,87-1,16; Ingenix) e di 0,97 (0,79 1.20; THIN).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA