CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Vitamina D: ancora troppi pochi dati

Fonte: American Journal of Hypertension (2011). doi:10.1038/ajh.2010.199.

La vitamina D gioca un ruolo essenziale nella mineralizzazione delle ossa e nell’omeostasi del calcio. Più di recente, c'è stata una crescente evidenza di un ruolo della vitamina D nella salute degli organi extrascheletrici, tra cui spiccherebbero gli effetti benefici sul sistema cardiovascolare. In molte popolazioni occidentali l’esposizione al sole e l’assunzione di vitamina D non sono sufficienti per mantenere un adeguato livello di vitamina D stessa, tuttavia al momento non è ancora chiarito se la supplementazione di vitamina D possa migliorare la salute cardiovascolare. I dati epidemiologici suggeriscono che uno stato ottimale di vitamina D sia importante per la prevenzione cardiovascolare, ma i risultati di vari studi sono conflittuali. Studi randomizzati controllati di supplementazione di vitamina D e pressione arteriosa hanno fornito risultati inconsistenti e mancano studi relativi all’effetto della vitamina D sulle patologie cardiovascolari. È quindi prematuro raccomandare l'assunzione supplementare di vitamina D  per la prevenzione di ipertensione o malattie cardiovascolari.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA