CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Misurare la fitness per calcolare meglio il rischio

Fonte: Circulation. 2011;123:1377-1383.

La fitness cardiorespiratoria (fitness) è associata alla mortalità per malattie cardiovascolari (CVD). Tuttavia non è noto quanto la fitness stessa migliori la stratificazione del rischio cardiovascolare quando aggiunta ai fattori di rischio tradizionali. In questo studio la fitness è stata misurata con il protocollo di Balke (basato sulal valutazione del consumo di ossigeno in un soggetto.) in 66.371 pazienti senza precedente malattia cardiovascolare arruolati nel Cooper Center Longitudinal Study tra il 1970 e il 2006. Il rischio di mortalità cardiovascolare è stato stimato utilizzando un modello basato sui fattori di rischio tradizionali (età, sesso, pressione sistolica, diabete mellito, colesterolo totale e fumo) con e senza l'aggiunta del fitness. Il miglioramento della classificazione è stato calcolato a 10 e a 25 anni. Durante un periodo medio di follow-up di 16 anni, ci sono stati 1.621 decessi per malattie cardiovascolari. L'aggiunta del fattore fitness al modello di fattori di rischio tradizionali ha comportato la riclassificazione del 10,7% degli uomini, con un significativo miglioramento della riclassificazione sia a 10 anni che a 25. Risultati simili sono stati osservati per le donne a 25 anni. In conclusione, una singola misura di fitness migliora significativamente la classificazione di rischio sia a breve termine (10 anni) che a lungo termine (25 anni) per la mortalità cardiovascolare quando aggiunto ai fattori di rischio tradizionali.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA