CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Studio RAPS: arteria radiale superiore a vena safena nei CABG

Fonte: American College of Cardiology, 60° Scientific Session 2011, New Orleans.

In uno studio multicentrico canadese l’arteria radiale e’ risultata essere superiore alla safena come condotto per bypass aortocoronarico (CABG) in un periodo di cinque anni di follow-up di pazienti con malattia multivasale sottoposti ad intervento chirurgico. I dati dello studio RAPS (Radial Arterial Patency Study) sono stati presentati a College of Cardiolgy 2011. Gli studi precedenti avevano indicato che l'arteria radiale non sembra essere molto meglio di un innesto di vena safena; questo studio chiarisce la diatriba. Le ragioni per cui l’autore e il suo gruppo considerano l'arteria radiale come una seconda buona opzione per l'innesto dopo l'arteria mammaria interna sono a causa della sua lunghezza, diametro e spessore della parete e per la mancanza di complicanze nel sito di raccolta. E’ indispensabile che l’arteria radiale sia reperita da personale esperto. Un altro problema è l'uso crescente del percorso per l'accesso arterioso radiale a PCI. Non e’ possibile considerare l’utilizzo di un’arteria radiale per il by pass dopo che sia stata utilizzata per l’accesso PCI. Nello studio e’ stata utilizzata quasi esclusivamente l’arteria radiale della mano non dominante (che per la maggior parte delle persone è la sinistra), mentre gli interventisti di solito usano l’approccio via l'arteria radiale destra. Lo studio RAPS è stato condotto in 13 siti in tutto il Canada e sono stati arruolati 561 pazienti sottoposti a CABG per malattia dei tre vasi, Ogni paziente nello studio ha ricevuto sia un innesto di arteria radiale che un innesto di vena safena quindi la randomizzazione era dentro il paziente, non tra i pazienti. In tutto erano disponibili 269 pazienti per i cinque anni di follow-up angiografico. Vi’ e’ un numero significativamente minore di parziali occlusioni di arterie radiali rispetto agli innesti di vena safena (12% vs 18,8%, odds ratio 0,64, p=0,05).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA