CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Eplerenone o spironolattone nell'ipertensione da iperaldosteronismo?

Fonte: Journal of Hypertension:  May 2011 - Volume 29 - Issue 5 - p 980-990.

Si sostiene che l’eplerenone fornisca un blocco più selettivo del recettore dei mineralcorticoidi rispetto allo spironolattone con conseguente minor numero di effetti collaterali antiandrogeni. Questo studio ha confrontato l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di eplerenone contro spironolattone nei pazienti con ipertensione associata a iperaldosteronismo primario. Lo studio era multicentrico, randomizzato, in doppio cieco con controllo attivo e disegno a gruppi paralleli. A seguito di un periodo in singolo cieco, i pazienti sono stati randomizzati 1:1 ad un trattamento di 16 settimane in doppio cieco con spironolattone (75-225 mg una volta al giorno) o eplerenone (100-300 mg una volta al giorno) con una titolazione fino all’effetto desiderato. Per essere randomizzati, i pazienti dovevano soddisfare criteri biochimici per l'iperaldosteronismo primario e presentare una pressione diastolica di almeno 90 mmHg ed inferiore a 120 mmHg e pressione sistolica inferiore a 200 mmHg. L'end point primario di efficacia era l'effetto antipertensivo di eplerenone contro spironolattone per stabilire la non inferiorità di eplerenone nel cambiamento medio della pressione diastolica. I cambiamenti rispetto al basale della pressione diastolica sono stati significativamente meno evidenti nel gruppo trattato con eplerenone (-5,6 ± 1,3 mmHg) rispetto al gruppo trattato con spironolattone (-12,5 ± 1,3 mmHg). Anche se non vi erano differenze significative tra eplerenone e lo spironolattone nell’incidenza totale di eventi avversi, un maggior numero di pazienti randomizzati a spironolattone hanno sviluppato ginecomastia maschile e mastodinia femminile. In conclusione, l'effetto antipertensivo di spironolattone è stato significativamente superiore a quella di eplerenone nel trattamento dell'ipertensione associata con iperaldosteronismo primario.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA