CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sulfaniluree e aumentato rischio cardiovascolare rispetto a metformina

Fonte: Eur Heart J first published online April 6, 2011 doi:10.1093/eurheartj/ehr077.

Secondo un’analisi pubblicata online su European Heart Journal la maggior parte delle sulfaniluree utilizzate da una coorte di adulti diabetici in tutta la Danimarca ha indotto maggior rischio cardiovascolare rispetto a metformina, a prescindere dalla storia di infarto miocardico. In generale, il rischio di morte per qualsiasi causa e un end point composito cardiovascolare sono aumentati significativamente con l’uso di glimepiride, glibenclamide, glipizide e tolbutamide rispetto a metformina, mentre gliclazide e repaglinide sono stati alla pari con metformina. Lo studio e’ stato condotto su 107.000 pazienti che hanno iniziato i farmaci in monoterapia tra il 1997 e il 2006. Tre quarti di loro sono rimasti in terapia con un singolo antidiabetico per tutto il follow-up, che è durata fino a nove anni (mediana 3,3 anni). In una analisi aggiustata per età, sesso, livello di reddito, comorbilità, e terapia medica CV durante il follow-up, l'hazard ratio per la mortalità per qualsiasi causa, rispetto a metformina, è salita del 32% per glimepiride, del 19% per glibenclamide, del 27% ​​per glipizide e del 28% per tolbutamide in pazienti senza storia di infarto miocardico (p < 0,001). Allo stesso modo e’ stato osservato un aumento significativo dell’end point composito finale di infarto miocardico, ictus o morte cardiovascolare: 21%, 12%, 17% e 25% rispettivamente. Gli aumenti di rischio sono stati di solito più pronunciati, ma ugualmente significativi tra il 9% dei pazienti con una storia di infarto miocardico al basale. I risultati di gliclazide e repaglinide sono stati non diversi da metformina.

Schramm TK, Gislason GH, Vaag A, et al. Mortality and cardiovascular risk associated with different insulin secretagogues compared with metformin in type 2 diabetes, with or without a previous myocardial infarction: A nationwide study. Eur Heart J 2011.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA