CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La presenza di Miocardite aumenta il rischio di sviluppare Insufficienza Cardiaca Diastolica

Fonte: Heart. 2011 May;97(9):709-14.

La presenza di MCDe (miocardite) è associata non solo con il rischio di sviluppare dilatazione del VSx (ventricolo sinistro) ma anche ad un aumentato rischio di ICd (Insufficienza Cardiaca diastolica) sintomatica dopo diversi anni. La dott.ssa Felicita Escher ed i suoi colleghi hanno arruolato 50 pazienti con MCDe acuta, li hanno sottoposti a BEM (biopsia endomiocardica) e ad ecocardiogramma (eseguendo anche l'analisi TDI) e li hanno seguiti per un follow-up di 72 (54–78) mesi. Di tutti i pazienti arruolati, di cui 2 sono morti (4%) e 3 hanno sviluppato cardiomiopatia dilatativa (6%), il restante 90% (45 pazienti) aveva una FE (frazione di eiezione) normale o migliorata rispetto al basale. Il 49% (22/45) di quest’ultimi presentava al follow-up sintomi di IC (Insufficienza Cardiaca), anche avendo normale FE. Questi pazienti oltre ad avere un anormale E/A e un peggioramento del tempo di decelerazione dell'onda E e del tempo di rilasciamento isovolumetrico, presentavano un aumento patologico dell’ indice E/E' di riempimento VSx a differenza di pazienti senza sintomi di IC (E/E'settale 10,9 (9,3-13,8) vs 6.8 (6,4-9,1), p=0,001), dati che sostengono l’ipotesi che pazienti con pregressa MCDe hanno un aumentato rischio di sviluppare ICd oltre che dilatazione del VSx.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA