CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Dopo TAVI un quinto dei pazienti sviluppa danno renale

Fonte: American Heart Journal  2011 Volume 161, Issue 4, Pages 735-739.

Dei pazienti sottoposti a TAVI (impianto di valvola aortica transcatetere) un quinto sviluppa DR (danno renale), associato ad un aumento della mortalità intraospedaliera, della mortalità a sei mesi e che ha come solo predittore il livello di creatinina sierica. Al fine di esaminare l’incidenza di DR in pazienti sottoposti a TAVI, le sue implicazioni prognostiche e di valutarne l’eventuale presenza di predittori, il dott. Yacine Elhmidi ed i suoi colleghi, tra il gennaio 2007 ed il gennaio 2010, hanno arruolato 234 pazienti che dovevano essere sottoposti a TAVI (con impianto di CoreValve System Medtronic o Edwards SAPIEN), escludendo i soggetti con insufficienza renale all’ultimo stadio richiedente dialisi. Le caratteristiche di base ed i fattori correlati alla procedura sono stati esaminati come predittori di DR in una analisi di regressione multivariata. Un DR si è verificato in 46 (19.6%) di 234 pazienti e 24 (10.3%) dei 234 hanno richiesto una terapia sostitutiva della funzione renale. La mortalità intraospedaliera era del 15,2% nei pazienti con DR e del 7,7% in quelli senza DR (P=0,015) e la mortalità a 6 mesi era più alta nei pazienti con DR (35%) rispetto a quelli (14.3%) senza DR (p<0.001). Un’analisi di regressione logistica univariata ha rilevato che la creatinina sierica preoperatoria, l’azotemia preoperatoria, la malattia vascolare periferica e la trasfusione di sangue erano associate a DR, che quest’ultimo non era associato alla quantità di contrasto utilizzato durante la procedura (OR 1,8 al 95%, CI 0,94-3,5, P=0,07) e che il livello sierico di creatinina preoperatoria era l'unico fattore predittivo indipendente di DR (OR 3,7 95% CI 1,24-11,3, P=0,019).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA