CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Trombosi intrastent dopo PTCA primaria

Fonte: Circulation, Published online before print April 11, 2011.

Questa analisi dello studio HORIZON- AMI pubblicata su Circulation online si focalizza sulla frequenza di trombosi intrastent dopo angioplastica primaria eseguita per infarto miocardico acuto. Su 3.602 pazienti arruolati nello studio, in 3.202 è stato impiantato almeno uno stent e in 2.261 pazienti era uno stent medicato mentre in 861 pazienti era solo stent metallico. Al follow up di 2 anni, in 137 (4.4%) pazienti si è verificata una trombosi intrastent (documentata o probabile), di cui 28 in fase acuta (0.9%), 49 in fase subacuta (1.6%), 32 tardive (1.0%) e 33 molto tardive (1.1%). L’incidenza di trombosi intrastent è risultata sovrapponibile nei pazienti con stent medicato e stent metallico (4.4% in entrambi i gruppi, p=0.98) così come nei gruppi trattati con bivalirudina o eparina e inibitori della GP IIb/IIIa (4.3% vs 4.6%, p=0.73). La trombosi intrastent acuta è risultata invece più frequente nei pazieni trattati con bivalirudina (1.4% versus 0.3%; P<0.001) mentre la trombosi dopo 24 ore è avvenuta più frequentemente nel gruppo trattato con eparina (2.8% versus 4.4%; P=0.02). La somministrazione di eparina e di carico di clopidogrel 600mg prima della randomizzazione sono risultati associati a minor rischio di trombosi intrastent acuta e subacuta rispettivamente.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA