CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Target pressori nell'insufficienza renale cronica

Fonte: Ann Intern Med. 2011;154:541-548.

L'obiettivo ottimale della pressione sanguigna nei pazienti con malattia renale cronica (IRC) non è chiaro. Scopo di questo lavoro è stato di fare il punto della situazione sulle sperimentazioni finora condotte confrontando target di valori pressori più bassi o più alti nei pazienti adulti con insufficienza renale cronica e utilizzando la proteinuria come effetto finale. Sono stati utilizzati studi randomizzati pubblicati su MEDLINE ed il Cochrane Central Register of Controlled Trials (luglio 2001 al gennaio 2011) senza restrizioni di linguaggio. Sono stati selezionati gli studi che paragonavano i diversi target pressori nei pazienti con IRC che avevano più di 50 partecipanti per gruppo, almeno 1 anno di follow-up e gli outcome di decesso, insufficienza renale, eventi cardiovascolari, funzionalità renale, numero di farmaci antipertensivi ed eventi avversi. Sono stati, infine, inclusi tre studi per un totale di 2.272 partecipanti. Nel complesso, i dati non hanno dimostrato che un obiettivo di pressione sanguigna inferiore a 125/75 o a 130/80 mmHg sia più utile di un target inferiore a 140/90 mmHg.  I dati, seppur di scarsa qualità, hanno mostrato un probabile beneficio di valori pressori più bassi nei pazienti con proteinuria compresa da 300 a 1000 mg/die. I pazienti dei target pressori più bassi avevano però bisogno di più farmaci antiipertensivi e avevano un tasso leggermente più elevato di eventi avversi. Nessuno degli studi analizzati ha incluso pazienti con diabete; inoltre, la durata degli stessi potrebbe essere stata troppo breve per rilevare le differenze clinicamente importanti come la mortalità e l’insufficienza renale terminale. Inoltre, l'accertamento e la segnalazione degli eventi avversi non era uniforme. In conclusione, questa metanalisi non dimostra che un obiettivo di pressione sanguigna inferiore a 130/80 mmHg migliora i risultati clinici più di un target inferiore a 140/90 mmHg in pazienti adulti affetti da IRC.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA