CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Aderenza alla terapia con statine... Ancora subottimale!

Fonte: Am J Cardiol 2011;107:1409-1414.

A tutti sono noti i benefici clinici della terapia con statine dopo una sindrome coronarica acuta (SCA), a prescindere dal tipo di trattamento. Tuttavia, l'aderenza a tale terapia ancora non è così ben studiata. A tal proposito, vi segnaliamo un bello studio che ha appunto analizzato tale aspetto in pazienti ospedalizzati per SCA nel periodo 1995-2004. In tale periodo (analizzato un campione di 13.130 pazienti, tutti con età>65 anni), si è osservato un aumento nel corso degli anni dell'aderenza teraputica (dal 70.5% al 75.4%: p<0.001). Suddividendo il campione in base al tipo di terapia intrapresa dopo l'evento acuto (terapia medica, rivascolarizzazione percutanea o chirurgia), la maggior aderenza si è avuta nel gruppo terapia medica (79.4% vs rispettivamente 70.6% e 70.2%: p<0.001) (figura 1). I principali fattori indipendenti di aderenza alla terapia con statine, oltre alla terapia medica, sono stati la ospedalizzazione dei pazienti nell'ultimo periodo considerato, la razza bianca, il precedente uso di statine e l'uso di altri farmaci post SCA. Gli Autori hanno concluso che nonostante le ormai forti evidenze dell'uso di statine post SCA, il loro uso e soprattutto l'aderenza a tale terapia è ancora sub-ottimale, con possibili ripercussioni sull'outcome.

Scarica allegato in PPTX - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA