CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

I giovani pazienti con SCA hanno uno STEMI e ricevono un trattamento più aggressivo e precoce, presentando outcomes più favorevoli

Fonte: International Journal of Cardiology Volume 148, Issue 3 , Pages 300-304, 5 May 2011.

Queste sono le conclusioni a cui sono giunti il dott. Andreas W. Schoenenberger ed i suoi colleghi nel “the AMIS plus investigation”. Partendo dalla considerazione che le SCA (sindromi coronariche acute) nei pazienti molto giovani non sono state descritte in modo esaustivo in letteratura, i ricercatori si sono proposti di valutare la loro modalità di presentazione, il trattamento e la loro prognosi in pazienti di età < 35 anni. In questo studio di coorte prospettico, tra il 1 gennaio 1997 e 1 ottobre 2008, sono stati arruolati 28.778 pazienti con SCA, da 76 ospedali in Svizzera, definendo come SCA: STEMI (infarto miocardico con sopraslivellamento ST), NSTEMI (Infarto miocardio senza sopraslivellamento del segmento ST) e UA (angina instabile). Di tutti i soggetti arruolati,195 pazienti (0,7%) avevano un’età < a 35 anni e, rispetto ai pazienti >35 anni, questi avevano una maggiore probabilità di presentare dolore toracico (91,6% vs 83,7%, p=0,003) e meno probabilità di insufficienza cardiaca (classe Killip II-IV al 5,2% vs 23,0%; P <0,001). Lo STEMI era più diffuso in età inferiore rispetto ai pazienti più anziani (73,1% vs 58,3%, p<0,001). L’abuso di cocaina era associata a qualche caso di SCA in pazienti giovani. Il fumo, la familiarità per Malattia Coronarica e/o la dislipidemia erano importanti fattori di rischio in pazienti giovani (prevalenza: 77.2%, 55.0% e 44.0%). Anche la prevalenza di sovrappeso in pazienti giovani con SCA era alta (57.8%). I dati dello studio sono quindi a sostegno dell’ipotesi che la prevenzione primaria del tabagismo, della dislipidemia e del sovrappeso dovrebbe essere promossa in modo più aggressivo tra gli adolescenti.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA