CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nessun beneficio dell’Abiciximab negli anziani

Fonte: Drugs & Aging: 1 May 2011 - Volume 28 - Issue 5 - pp 369-378.

Il trattamento con abiciximab (Abx) non produce alcun beneficio in pazienti anzianti con SCA (sindromi coronariche acute) ad alto rischio, sottoposti a PCI (angioplastica coronarica). Queste sono le conclusioni a cui sono giunti il dott. Iversen, Allan Z ed i suoi colleghi che, al fine di valutare l’effetto dell’Abx in pazienti anziani con SCA ad alto rischio, hanno selezionato, prospetticamente, 2.086 pazienti con SCA e lesioni ad alto rischio, trattate con PCI. Gli end point pimari dello studio (mortalità per tutte le cause, RLT (rivascolarizzazione della lesione target), IM (infarto miocardico) e la loro combinazione) erano raccolti e verificati entro un anno dalla PCI e la popolazione in oggetto era successivamente stratificata in base all’età ed all’uso di Abx. Il 42% della popolazione selezionata era  rappresentata da soggetti anziani che, rispetto ai soggetti più giovani, presentavano più comorbilità, erano meno frequentemente trattati con Abx, avevano un rischio più elevato di raggiungere gli end point primari ed una più alta mortalità per tutte le cause. Comunque, ad un’analisi dei dati stratificati in base a età/Abx, è stato evidenziato che la somministrazione di Abx in pazienti anziani non determina alcuna differenza in termini di end point primari (end point combinati: no Abx 22.6% vs Abx 23.4%, p=0.85;mortalità per tutte le cause: no Abx 15.4% vs Abx 15.9%, p=0.91; RLT: no Abx 3.4% vs Abx 5.5%, p=0.21; IM: no Abx 7.0% vs Abx 8.5%, p=0.54), mentre la probabilità di raggiungere tali end point e la mortalità per tutte le cause era ridotta significativamente nei pazienti giovani (end point combinati: no Abx 14.0% vs Abx 9.4%, p = 0.03; mortalità per tutte le cause: no Abx 4.5% vs Abx 1.7%, p = 0.02; RLT: no Abx 5.5% vs Abx 4.3%, p = 0.39; IM: no Abx 7.2% vs Abx 6.6%, p = 0.80). Questi risultati dovrebbero essere considerati per la gestione terapeutica dei pazienti anziani con SCA sottoposti a PCI.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA