CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

TAVI.. Più danno c'è, peggio è

Fonte: J Am Coll Cardiol 2011;57:1988-99.

Qual'è l'incidenza e soprattutto l'impatto di un danno miocardico periprocedurale durante la TAVI (Trans-aortic valve implantation)? Questo studio, pubblicato su JACC, ha arruolato un totale di 101 pazienti sottoposti a TAVI con successo ed in assenza di complicanze procedurali (38 sottoposti ad approccio trans-femorale e 63 a transapicale) ed in cui sono state dosate le proteine cardiospecifiche di danno miocardico (CK-MB e Troponina T) a 6, 12, 24, 48, 72 ore. La TAVI è stata praticamente sempre associata a danno miocardico (proteine cardiospecifiche alterate nel 99% dei pazienti sottoposti a procedura trans-femorale e nel 100% di quello ttransapicale). L'approccio transapicale e la funzione renale al basale sono stati i principali predittori di rialzo degli indici di danno miocardico (p=0.01 per entrambi). Si è osserrvata, inoltre, una corrispondenza diretta tra entità del danno e ripresa della funzione contrattile dopo la procedura percutanea (p=0.01). Inoltre, la mortalità a 10 mesi di follow up è stata più elevata nei pazienti con più alto rialzo degli indici di miocardiocitonecrosi (hazard ratio: 1.14 per ogni aumento di 0.1 g/l, IC95%  1.02 -1.28, p = 0.028).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA