CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Meglio l'Everolimus o il Sirolimus eluting stent?

Fonte: J. Am. Coll. Cardiol. 2011;57;2143-2151.

Ripetiamo la domanda... Meglio l'Everolimus eluting stent (EES) o il Sirolimus eluting stent (SES)? Perchè in effetti non è chiaro se vi siano differenze di efficacia e di safety tra i due tipi di stent. In questo studio sono stati valutati 1.342 pazienti trattati con tali stent e seguiti per un follow up medio di 1.5 anni (massimo di 3 anni). L'end point primario dello studio è stato un composito di morte, infarto miocardico e la rivascolarizzazione. Ebbene, l'end point primario si è verificato nel 14.9% dei pazienti con EES e nel 18% dei pazienti con SES (hazard ratio [HR]: 0.83, IC95% : 0.68-1.00, p=0.056). La mortalità per tutte le cause è stata similare (p=0.59) mentre il rischio di infarto miocardico e di rivascolarizzazione è stato significativamente più basso con l'uso di EES (rispettivamente 3.3% vs. 5.0%, HR: 0.62, 95% CI: 0.42-0.92, p=0.017 per l'infarto miocardico e 7.0% vs. 9.6%, HR: 0.75, 95% CI: 0.57-0.99, p=0.039 per la rivascolarizzazione). Anche il fenomeno di trombosi intrastent è stata più bassa nel gruppo trattato con EES (HR: 0.30, 95% CI: 0.12-0.75, p=0.01).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA