CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

ASSENT-4 PC: perchè l'angioplastica facilitata ha fallito?

Fonte: J Am Coll Cardiol, 2011; 57:1867-1873.

Come noto, nello studio ASSENT-4 PC su 1.342 pazienti con STEMI una strategia di angioplastica primaria facilitata (pretrattamento con trombolitico TNK) non è risultata più vantaggiosa rispetto all'angioplastica senza pretrattamento. In questa analisi gli autori hanno evidenziato come la presenza di trombo coronarico residuo, l'embolizzazione distale e lo slow flow (correlati al carico trombotico) siano associati all'outcome clinico (end point composito di morte, scompenso cardiaco e shock). Infatti, nel gruppo della PCI facilitata è risultato più frequente un TIMI flow 2/3 pre-PCI (73.7% vs. 33.4%, p<0.001) ma anche un maggior carico trombotico dopo PCI (19.7% vs. 13.4%, p=0.002) rispetto al gruppo PCI senza facilitazione. Nel gruppo PCI facilitata la presenza di trombo dopo PCI è risultato associato in modo statisticamente significativo ad un peggior outcome a 90 giorni (end point: 32.1% vs. 18.6%, p=0.023). Quindi nello studio ASSENT-4 PCI, nonostante la maggior frequenza di TIMI flow 2/3 pre-PCI, il carico trombotico residuo era maggiore ed associato ad un peggior outcome clinico.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA