CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fibrillazione atriale e mortalità nel post-infarto: uno studio di popolazione

Fonte: Circulation. 2011;123:2094-2100.

Spesso la fibrillazione atriale (FA) coesiste con l'infarto miocardico (MI). Tale binomio, o meglio l'influenza prognostica dell'aritmia sull'evento ischemico è ancora oggi fonte di dibattiti e discussioni. Questo studio di popolazione apparso sull'ultimo numero di Circulation ha coinvolto una coorte di 3.220 pazienti ospedalizzati per MI dal 1983 al 2007 nella contea di Olmsted (MN, USA). La FA è stata diagnosticata mediante tracciato ECgrafico. L'end point primario dello studio è stata la morte per tutte le cause. La FA prima dell'evento ischemico è stata identificata in 304 pazienti, mentre 729 l'hanno sviluppata dopi MI. L'incidenza cumulativa della FA nel post MI è stata del 19% nel di follow up. La FA è stata associata ad un aumento di morte indipendentemente dalle caratteristiche cliniche e dal tempo di insorgenza rispetto alla cardiopatia ischemica acuta (HR: 3.77: IC 95%: 3.37-4.21). Concludendo, la FA è un evento comune nel setting dell'infarto acuto del miocardio e la sua presenza o nuova insorgenza  si accompagna ad un aumento della mortalità.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA