CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Aggiungere aliskiren alla terapia dopo infarto miocardico?

Fonte: European Heart Journal (2011) 32, 1227-1234.

Gli inibitori diretti della renina forniscono un approccio alternativo all’inibizione del sistema renina-angiotensina-aldosterone (RAAS) nel passaggio più precoce, specifico e limitante. Per valutare l’ipotesi che l'inibizione diretta della renina possa attenuare il rimodellamento ventricolare sinistro dopo infarto miocardico acuto in aggiunta alla terapia individualmente ottimizzata e comprendente un altro inibitore del RAAS, sono stati studiati 820 pazienti dopo un periodo compreso tra le 2 e le 8 settimane dopo un infarto miocardico, con una frazione di eiezione del ventricolo sinistro ≤45% e anomalie cinetiche della parete ventricolare (area di acinesia ≥20%). 423 sono stati randomizzati a terapia con aliskiren titolato a 300 mg e 397 a placebo aggiunto alla terapia standard abituale comprendente un ACE-inibitore o un sartano e un beta bloccante a meno che controindicato o non tollerato. L’ecocardiogramma è stato eseguito al basale e dopo 26-36 settimane di trattamento. L'end point primario era il cambiamento del volume ventricolare sinistro telesistolico dal basale a 36 settimane, che è stato valutabile in 329 pazienti nel gruppo placebo (-3,5 ± 16,3 ml) e 343 pazienti nel gruppo aliskiren (-4,4 ± 16,8 ml) senza differenze significative. Inoltre, non vi sono state differenze neppure nell’end point composito di morte cardiovascolare, ospedalizzazione per insufficienza cardiaca e riduzione della frazione di eiezione del ventricolo sinistro maggiore di 6 punti percentuali. Nel braccio con aliskiren sono stati segnalati un maggior numero di eventi avversi quali ipotensione, aumento della creatinina e iperkaliemia. In conclusione, l’aggiunta dell’aliskiren alla terapia standard, già comprendente un inibitore del RAAS, in pazienti ad alto rischio dopo infarto miocardico non ha portato ad un'ulteriore attenuazione del rimodellamento ventricolare sinistro ed è stata associata ad un maggior numero di effetti avversi.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA