CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Cardiomiopatia ipertrofica e gradiente medioventricolare

Fonte: JACC 2011; 57:2346-2355.

E’ noto come nella cardiomiopatia ipertrofica sia frequentemente presente un’ostruzione sottovalvolare che condiziona la sintomatologia dei pazienti. Meno nota è invece l’influenza della presenza di un gradiente medioventricolare. Lo scopo di questo studio è stato di valutare l’influenza sulla prognosi in pazienti affetti da cardiomiopatia ipertrofica della presenza di una ostruzione medioventricolare. Sono stati inclusi 490 pazienti, di cui 46 (9.4%) con presenza di ostruzione medio ventricolare, definita come un gradiente >30 mmHg. La presenza di gradiente medioventricolare è risultata, all’analisi multivariata, un fattore indipendente predittivo di morte (HR 2.23, p=0.016) e il trend è risultato particolarmente pronunciato per l’end point combinato di morte improvvisa e eventi aritmici potenzialmente fatali (HR 3.19, p<0.001). Nel 28.3% dei pazienti con gradiente medioventricolare, inoltre, era presente un aneurisma apicale e anche quest’ultimo è risultato predittivo di mortalità (HR 3.47, p=0.008).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA