CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sincope e blocco di branca: è sempre una bradiaritmia la causa?

Fonte: European Heart Journal 2011;32:1535-1541.

E’ noto come i pazienti con sincope e blocco di branca siano ad alto rischio di sviluppare un blocco atrioventricolare; tuttavia, non si può escludere con certezza la presenza di altre cause di sincope. In questo studio gli autori si sono proposti di valutare in modo prospettico pazienti con almeno un evento sincopale e un QRS>120 msec all’ECG al fine di identificare la prevalenza delle differenti cause possibili. E’ stata utilizzata una strategia diagnostica suddivisa in 3 fasi: 1° fase: valutazione iniziale; 2° fase: studio elettrofisiologico; fase 3° impianto di loop recorder. Sono stati inclusi 323 pazienti con una FE media pari a 56 ± 12%). L’eziologia della sincope è stata stabilita in 267 pazienti (82.7%) di cui 102 alla valutazione iniziale, 113 dopo SEF e 52 dopo impianto di loop recorder. La prevalenza delle differenti cause è risulata la seguente: bradiaritmia (202 pazienti); sindrome del seno carotideo (20), tachicardia ventricolare (18), sincope neuromediata (9), ipotensione ortostatica (4), sincope secondaria a farmaci (3), secondaria a malattia cardiopolmonare (2), tachiaritmia sopraventricolare (1), bradi-tachi (1), causa non aritmica (7). E’ stato necessario l’impianto di un pacemaker in 220 (68.1%) pazienti e di un ICD in 19 (5.8%). Questo studio suggerisce un approccio approfondito in questi pazienti per identificare l’eziologia della sincope e selezionare il trattamento più appropriato.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA