CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

E' utile l'imaging non invasivo per la prevenzione primaria?

Fonte: Arch Intern Med. 2011;171(11):977-982.

L’imaging non invasivo è ampiamente utilizzato nella pratica clinica nei pazienti asintomatici per stratificare il rischio di eventi cardiovascolari. In questo studio gli autori si sono proposti di verificare quale sia l’impatto della diagnostica non invasiva sulle strategie di prevenzione primaria. Sono stati inclusi in questa analisi 7 trial randomizzati di confronto tra l’imaging e la pratica clinica usuale in cui fossero inclusi negli outcome almeno uno tra i seguenti: percentuale di prescrizione di farmaci, modificazioni dello stile di vita (tra cui dieta, esercizio fisico, abitudine tabagica), coronarografia o rivascolarizzazione. Per quanto riguarda le metodiche di imaging utilizzate, in 2 trial è stata valutata la presenza di ischemia inducibile, 3 trial hanno valutato il calcio coronarico, 1 trial ha valutato l’aterosclerosi carotidea e 1 trial l’ipertrofia ventricolare. L’utilizzo dell’imaging non ha influito sulla prescrizione globale di farmaci (OR 1.01; 95% CI, 0.76-1.33), ne per i farmaci ipolipidemizzanti (OR, 1.08; 95% CI, 0.58-2.01), né per gli antiipertensivi (OR, 1.05; 95% CI, 0.75-1.47) o gli antiaggreganti (OR, 1.05; 95% CI, 0.84-1.32). Analogamente non è stato evidenziato nessun effetto sulla dieta (OR, 0.78; 95% CI, 0.22-2.85), sull’attività fisica o sul fumo (OR, 2.24; 95% CI, 0.97-5.19). L’utilizzo di metodiche di imaging non è risultato associato, inoltre, all’esecuzione di angiografia coronarica (OR, 1.26; 95% CI, 0.89-1.79).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA