CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sindromi coronariche acute: le donne sono meno trattate!!

Fonte: European Heart Journal (2011) 32, 1337-1344.

Precedenti studi hanno riportato differenze nell'uso dei farmaci cardiovascolari nelle sindromi coronariche acute (ACS) in base al sesso del paziente. Questo studio ha analizzato i fattori clinici associati al sottoutilizzo di terapie basate sull'evidenza nelle donne. Dal Registro canadese di ACS I e II, sono stati selezionati 6.558 pazienti (4.471 uomini e 2.087 donne) con diagnosi di ACS. È risultato che le donne venivano trattate meno rispetto agli uomini con beta-bloccanti (75,76 vs 79,24%, p<0,01), agenti ipolipemizzanti (56,37 vs 65,44%, p<0,0001) e ACE-inibitori (55,52 vs 59,99%, p<0,01). Il sesso femminile e la decisione clinica di non indagare con cateterismo cardiaco sono stati i più forti predittori indipendenti di non trattamento con ipolipemizzanti e ACE-inibitori. L’età, la classe Killip 2 e la classe Killip 3/4 sono risultati significativi predittori indipendenti di sottoutilizzo dei beta-bloccanti. Le donne erano più anziane (69 ± 12 vs 64 ± 12, p<0,01) con una maggiore prevalenza di classe Killip ≥ 2 (19,95 vs 15,54%, p<0,068) ed avevano meno probabilità di essere sottoposte a cateterismo cardiaco (41,9 vs 49,6% p<0,001). In conclusione, i risultati attuali dimostrano che il sottoutilizzo di terapie basate sull’evidenza nelle donne con sindrome coronarica acuta rispetto agli uomini è associata a molteplici fattori legati al paziente (età), alle conseguenze della malattia (insufficienza cardiaca congestizia) e alla valutazione del medico riguardo al rischio del paziente (decisione di cateterizzare). Nonostante la correzione per questi fattori di confondimento, il sesso femminile rimane associato a un sottoutilizzo di ipolipemizzanti e ACE-inibitori.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA