CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Quale valvola aortica per quale paziente?

Fonte: Circulation 2011: 123; 2602-2605.

Quale valvola per quale paziente? Paziente di 55 anni, con angina di nuova insorgenza, riscontro ecografico di stenosi valvolare aortica severa (tricuspide) con normale funzione contrattile e con coronarie indenni... Ecco quale è il quesito del nuovo Clinician Update di Circulation.. Pretesto (ovvio) per una bella rivisitazione di pregi e difetti dei vari tipi di protesi valvolari aortiche. Nella fig.1 sono riportati i fattori proposti da tenere in considerazione per la scelta del tipo di protesi da utilizzare. Non vi è dubbio che la protesica meccanica garantisce una durata maggiore (casistiche di eccellenza a 15 e 20 anni) ma necessita di costante anticoagulazione, con indubbie ripercussioni sulla qualità di vita e un costante rischio di maggior sanguinamento. Sulla protesica biologica, si va dalle protesi che necessitano anche di sostituzione del root aortico (in particolare le valvole biologiche stentless), la cui chirurgia risulta essere pertanto più lunga e complessa e la cui mortalità, in alcune casistiche, si è dimostrata più elevata rispetto alle protesi stented. Tra l'altro, nel database Medicare, la sopravvivenza con le bioprotesi è risultata migliore rispetto anche alle valvole meccaniche (figura 2). Non vi voglio più annoiare.. Se vi interessa sapete dove andare a trovarlo.. Non fosse altro per sapere che tipo di valvola hanno impiantato al paziente...

Scarica allegati in PPT - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA