CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Linagliptin sicuro nell'insufficienza renale severa

Fonte: 71st Scientific Sessions 2011 American Diabetes Association.

Dall’ADA di San Diego giungono notizie confortanti sull’uso del nuovo inibitore della DPP-4, linagliptin, rispetto a placebo nei pazienti con insufficienza renale, complicanza molto frequente nel diabete mellito di tipo 2. I 133 pazienti arruolati in questo studio avevano un tasso di filtrazione glomerulare (GFR) di 23-24 mL/min e un’emoglobina glicata tra 7% e 10%. I pazienti sono stati randomizzati ad assumere linagliptin 5 mg una volta al giorno o placebo in aggiunta alla precedente terapia antidiabetica. In 12 settimane il valore di emoglobina glicata è sceso di 0.76% nei soggetti in terapia con linagliptin rispetto a 0.18% dei soggetti in terapia con placebo (P<0.0001). Inoltre, nei soggetti con valori più elevati di emoglobina glicata, di 9% o maggiore, il trattamento con linagliptin ha portato ad una riduzione di emoglobina glicata di 1.46% rispetto a uno 0.28% ottenuto con placebo. Eventi avversi sono stati riportati nell’83,5% dei pazienti trattato con linagliptin e nel 70,8% dei pazienti trattati con placebo. Eventi avversi severi si sono verificati nel 13.2% dei pazienti trattati con linagliptin e nel 4.6% dei pazienti trattati con placebo. Ipoglicemie severe si sono verificate nel 3% dei pazienti trattati con linagliptin in cui linagliptin è stato aggiunto ad una terapia insulinica e 0% nel gruppo trattato con placebo. I parametri di funzionalità renale non si sono modificati con linagliptin. Un vantaggio importante di linagliptin è che non bisogna adeguare il dosaggio nei pazienti con insufficienza renale severa, per questo linagliptin potrebbe essere il farmaco di prima scelta in questi pazienti. Questi risultati sono molto importanti considerando che molti farmaci antidiabetici, come la metformina, non possono essere utilizzati nell’insufficienza renale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA