CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Outcomes a 5 anni di pazienti obesi dopo DES..

Fonte: American Journal of Cardiology Volume 108, Issue 2 , Pages 195-201, 15 July 2011.

Lo scopo dello studio è stato di valutare l'impatto dell'obesità e del body mass index (BMI) sull'outcome cardiovascolare in pazienti sottoposti a precedente PCI con drug eluting stent per sindrome coronarica acuta. Lo studio ha coinvolto 7.427 pazienti, stratificati secondo BMI (normale se <25 kg/mq, sovrappeso tra 25 e 30 ed obesi se >30 kg/mq). In breve, a 5 anni di follow up, i pazienti obesi hanno ricevuto un maggior numero di rivascolarizzazioni, hanno sviluppato con maggior frequenza restenosi intrastent e trombosi dello stent precoci e tardive (p<0.05) evidenziando quindi una prognosi tendenzialmente peggiore rispetto ai normopeso. L'unico dato in "contraddizione" è stata la mortalità per tutte le cause, con una incidenza più alta nei normopeso. Nel gruppo degli obesi, durante il follow up si è, inoltre, osservato un più alto sviluppo di ipertensione, diabete ed ipercolesterolemia.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA