CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

TAVI.. Una overview dell'ACCF e della Society of Thoracic Surgeons

Fonte: JACC 2011: on line first.

Obbiettivamente l'evoluzione della tecnica di sostituzione valvolare aortica per via percutanea ha rappresentato e rappresenta una delle più importanti novità terapeutiche degli ultimi anni (paragonata nel documento nientepopodimeno che alla sterilità nella chirurgia, al vaccino anti-polio, all'antibioticoterapia ed al cortisone)... Non vi è dubbio, in particolare dopo la pubblicazione del trial PARTNER, che la TAVI (Transcatheter aortic valve implantation) rappresenti una vera e propria nuova sfida alla stenosi valvolare aortica sintomatica, al momento riguardante i pazienti con controindicazione assoluta alla chirurgia tradizionale e/o ad alto rischio chirurgico. Il documento tratta poi, anche se in maniera più marginale, dell'approccio percutaneo all'insufficienza mitralica. Vi lasciamo con le considerazioni finali...
1) Sarà importante delineare centri di eccellenza per il trattamento percutaneo delle valvulopatie (raramente infatti si è osservato un impatto così importante sulla buona riuscita e sulla mortalità dei pazienti dopo un adeguato training del personale dedicato e dopo una accurata learning curve).
2) La formazione del team deve essere multidisciplinare, coinvolgendo cardiologi interventisti e clinici, cardiochirurghi, radiologi ed anestesisti. 
3) E' necessaria la formazione di registri nazionali sull'argomento con possibilità di sorveglianza dei risultati (sia nell'immediato che a distanza).
4) Sono necessari criteri di training delle equipe dedicate ad opera di esperti. La selezione dei pazienti da trattare dovrebbe essere il più aderente possibile ed oggettiva, in linea alle attuali Linee Guida sull'argomento ed alle eventuali implementazioni, in base alle evidenze disponibili (si ricorda che, nonostante siano numerosi anni ormai che si è iniziato in particolare la procedura percutanea su valvola aortica, attualmente gli studi randomizzati sull'argomento sono.... uno!). Buona lettura a tutti.  

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA