CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Focus sull'obesità... Parte III

Fonte: JACC 2011; 58: 248-55.

Terza (ed ultima) parte della trilogia sull'obesità.... sembra quasi la Saga di Guerre Stellari... Ma non è così... L'ultimo studio proposto arriva da Tokyo, Giappone.. In sostanza, si è voluto verificare la concentrazione di macrofagi infiammatori (M1) ed anti-infiammatori (M2) in pazienti sottoposti ad intervento di rivascolarizzazione chirurgica e non (quest'ultimo gruppo di controllo), sia da grasso epicardico (EAT), che in precedenti studi è stato evidenziato essere un fattore di rischo per coronaropatia, che da grasso viscerale (SCAT). La tipizzazione macrofagica è stata effettuata mediante tecniche di immunoistochimica mediante utilizzo di anticorpi monoclonali contro il CD11c e CD206. I risultati sono stati i seguenti: nei pazienti sottoposti a rivascolarizzazione miocardica, la componente M1 del grasso epicardico è stata assolutamente preponderante rispetto al gruppo con chirurgia non bypass aorto-coronarica (p<0.05), riflettendo quindi un rapporto diretto tra quadro pro-infiammatorio e coronaropatia. Al contrario, nel grasso viscerale, non si è osservata alcuna differenza significativa nella quota di M1 e M2 tra i pazienti con CAD e senza CAD. Anche questo studio, benchè di piccole dimensioni (38 pazienti con CAD vs 40 senza CAD), ha evidenziato molto bene l'importanza ed il ruolo fondamentale dell'infiammazione nella genesi dell'aterosclerosi.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA