CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Delirio nell'insufficienza cardiaca acuta... Quale ruolo prognostico?

Fonte: American Journal of Cardiology Volume 108, Issue 3 , Pages 402-408, 1 August 2011.

Come è noto a tutti, il delirio è spesso uno stato molto prevalente in pazienti anziani ospedalizzati per stati di insufficienza cardiaca acuta (ADHF). Tale associazione, tuttavia, è stata poco studiata in termini di outcome. Lo studio ha analizzato 883 pazienti con oltre 65 anni ricoverati con ADHF. Il delirio acuto si è verificato in 151 pazienti in cui si è osservato un aumento della mortalità per tutte le cause (11% vs 6% dei pazienti non deliranti: p=0.02). Dei pazienti dimessi, la presenza durante il ricovero di delirio è stata associata ad un aumento nel rischio di riospedalizzazione a 30 giorni per recidiva di ADHF (OR 4.24, 95% CI 2.77 - 6.47, p<0.001) ed a 90 giorni (OR 3.72, 95% CI 2.51 - 5.54, p<0.001) ed alla necessità di assistenza domiciliare infermieristica (OR 2.70, 95% CI 1.59 - 5.30, p<0.001). Infine, la presenza di delirio si è associata in modo importante alla mortalità a 90 giorni nei pazienti dimessi (HR: 2.10, CI 1.53 - 2.88, p<0.0001).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA