CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

SHIFT substudy ECO: ivabradina riduce le dimensioni del ventricolo sinistro e migliora la FE nei pazienti scompensati

Fonte: ESC Congress 2011, Parigi.

Altri dati provenienti dal grande data base dello SHIFT sono emersi dal Clinical Trial Update II dell’ESC di Parigi. Jean-Claude Tardif del Montreal Heart Institute presso l’Università di Montreal in Canada ha presentato i dati del sottostudio ECO dello SHIFT che ha fornito una dimostrazione molto convincente sul perché ivabradina ha raggiunto risultati brillanti sui sintomi, la prognosi e la qualità della vita dei pazienti scompensati arruolati nello SHIFT. Lo studio SHIFT ecocardiografico è stato condotto su 411 pazienti. Gli ecocardiogrammi sono stati eseguiti all’inizio dello studio e dopo otto mesi di trattamento con ivabradina o con placebo. Lo studio ha dimostrato come ivabradina riduca in modo significativo il volume del ventricolo sinistro (Figura 1) e migliori la frazione di eiezione del ventricolo sinistro (Figura 2). I risultato di questo sottostudio pre-specificato va ad integrare e sostenere le conclusioni principali dello studio SHIFT, che hanno indicato come ivabradina riduca di oltre un quarto sia il rischio di ospedalizzazione dovuta a insufficienza cardiaca aggravata (26%, p<0.0001), sia la probabilità di decesso per insufficienza cardiaca (26%, p=0.014). Nonostante i pazienti fossero già sottoposti a un buon trattamento, è stato possibile osservare questi benefici dopo soli tre mesi di trattamento con ivabradina.

Scarica allegato in PPT - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA