CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Per fermare la progressione aterosclerotica coronarica meglio la terapia di combinazione

Fonte: Coronary Artery Disease August 2011 - Volume 22 - Issue 5 - p 352-358.

La terapia di combinazione di inibitori del sistema renina angiotensina aldosterone e statine è più efficace della statina da sola nell'inibire la progressione aterosclerotica delle arterie coronarie e dell'aorta nei pazienti con coronaropatia. Queste sono le conclusioni a cui sono giunti il dott Suzuki Takayuki ed i suoi colleghi che si sono proposti di valutare se la combinazione di inibitori del sistema sistema renina angiotensina aldosterone e statine potesse inibire la progressione della placca più di statina da sola. A tale scopo sono stati arruolati 36 pazienti con malattia coronarica, 20 in trattamento con atorvastatina e candesartan e 16 con atorvastatina da sola. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a tomografia computerizzata multislice per valutare la progressione aterosclerotica. Il parametro utilizzato era lo spessore di parete (SP) del tronco principale di sinistra (TC), dell'arteria coronaria destra prossimale (CDx) e dell'aorta toracica discendente (AToD) che venivano valutati prima e dopo 2 anni di trattamento. Dopo due anni di trattamento gli aumenti di SP erano significativamente meno rilevanti nel gruppo di combinazione che nel gruppo atorvastatina nell’AToD (3,6 ± 23,1 vs 28,6 ± 25,5 mm2, p=0,004), CDx (-1,6 ± 1,6 vs 0,6 ± 2,5 mm2, p=0,005), e TC (-0,9 ± 3,5 vs 1,3 ± 2,4 mm2, p=0,095).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA