CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Statine nei pazienti ipertesi non dislipidemici

Fonte: Journal of Hypertension:  September 2011 - Volume 29 - Issue 9 - p 1757-1764.

I pazienti con ipertensione arteriosa sono caratterizzati da alterata funzione endoteliale e aumento del rischio cardiovascolare. Le statine sono state proposte come opzione di trattamento dell’ipertensione, anche in quelli con normali livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL)-colesterolo. Questo studio ha testato se la fluvastatina riduce lo stress ossidativo e l’infiammazione e sia in grado di migliorare la funzione endoteliale nei pazienti con ipertensione arteriosa e normali livelli di colesterolo LDL. In uno studio cross-over, in doppio cieco, randomizzato, 26 pazienti con ipertensione arteriosa e colesterolo LDL sotto 160 mg/dl sono stati trattati per 2 settimane con placebo o fluvastatina 80 mg/die. La vasodilatazione endotelio-dipendente (EDV) è stata valutata come il flusso ematico dell'avambraccio (FBF) in risposta all’infusione intra-arteriosa di acetilcolina (ACH, 12 e 48 mg/min) e la vasodilatazione endotelio-indipendente (EIV) come risposta del FBF al nitroprussiato FBF (3,2 e 12,8 mcg/min). Inoltre, è stato misurato il rapporto tra glutatione ridotto e ossidato nei globuli rossi (GSH/GSSG), la capacità antiossidante totale del plasma e i livelli di proteine C reattiva ad alta sensibilità (hs-CRP). La fluvastatina ha ridotto il colesterolo LDL da 118 ±16 a 90 ± 25 mg/dl (p<0,0001), ma non ha avuto alcun effetto sulla pressione arteriosa, sul colesterolo HDL o  sui trigliceridi. EDV e EIV non sono stati influenzati dal trattamento con fluvastatina e il rapporto GSH/GSSG, la capacità antiossidante totale del plasma e i livelli di hs-CRP sono risultati simili tra fluvastatina e trattamento con placebo. In conclusione, il trattamento fluvastatina non ha migliorato né la funzione endoteliale, né lo stress ossidativo e né i marcatori di infiammazione nei pazienti con ipertensione arteriosa e normali livelli di colesterolo LDL per cui il trattamento con statina nei pazienti ipertesi non dislipidemici potrebbe non essere utile.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA