CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Quel test diagnostico iniziale in donne con sospetta CAD?

Fonte: Circulation 2011; 124: 1239-1249.

E’ noto che nelle donne il test da sforzo possa essere meno specifico. In questo studio è stato confrontato un approccio diagnostico iniziale per sospetta cardiopatia ischemica con test da sforzo o con scintigrafia miocardica. Sono state randomizzate 824 donne con sospetta cardiopatia ischemica (dolore toracico o dispnea, a rischio intermedio, con ECG leggibile e capacità di esercizio >5 METS. Nel gruppo randomizzato a test da sforzo, il test è risultato normale nel 64%, indeterminato nel 16% e anormale nel 20%. Nel gruppo scintigrafia miocardica, il test è risultato invece normale nel 91%, con lievi alterazioni nel 3% e con alterazioni di grado moderato-severo nel 6%. Al follow up di 2 anni non vi erano differenze significative per quanto riguarda gli eventi cardiaci maggiori (98.0% nel gruppo test da sforzo and 97.7% nel gruppo scintigrafia miocardica; P=0.59). La strategia con test da sforzo era associata a costi minori (P<0.001) mentre i costi relativi a procedure eseguite nel follow up sono risultati lievemente minori nel gruppo scintigrafia miocardica. Globalmente la strategia tradizionale ha determinato un risparmio del 48% (P<0.001). Questo studio quindi conferma l’utilità del test da sforzo come test diagnostico iniziale in questa popolazione di pazienti.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA