CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Atorvastatina migliora gli outcomes nei pazienti con meno di 65 anni affetti da scompenso cronico

Fonte: European Journal of Internal Medicine Volume 22, Issue 5 , Pages 478-484, October 2011.

Allo scopo di valutare l'effetto delle statine in termini di outcomes clinici in pazienti con CHF (insufficienza cardiaca cronica), il dott. Shuning Zhang ed i suoi colleghi hanno preso in esame i trials randomizzati controllati (RCTs) dal 2010 a Febbraio 2011 che avessero confrontato la terapia con statine vs placebo. I ricercatori hanno esaminato gli outcomes clinici ottenuti dagli studi in oggetto, come morte per tutte le cause, morte per cause cardiovascolari e riospedalizzazione.. In questa metanalisi sono stati inclusi 13 RCTs comprendenti 10.447 pazienti con CHFe dai dati ottenuti la terapia con statine sembra non aver significativamente migliorato gli outcomes clinici sia in termini di morte per tutte le cause (p=0.31), sia di morte per cause cardiovascolari o insufficienza di pompa (p>10) sia in termini di riospedalizzazione per fattori di rischio (p=0,15). Solo a terapia con Atorvastatina si dimostrava essere associata ad una riduzione di morte per tutte le cause (p=0.009) e necessità di riospedalizzazione per HF (p=0.005) e tale effetto risultava significativo in pazienti con CHF di età inferiore ai 65aa.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA