CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Rivascolarizzazione arteriosa? Meglio con le due mammarie..

Fonte: Circulation 2011; 124: 1321-1329.

Quale è il miglior condotto arterioso dopo la mammaria interna sinistra per la completa rivascolarizzazione miocardica? Argomento ancora dibattuto e non conclusivo. Se la giocano la toracica interna destra (RITA) e la radiale (RA). Lo scopo di questo studio è stato cercare di farre luce su questo aspetto arruolando 1.001 pazienti sui quali è stata eseguita una rivascolarizzazione miocardica (oltre alla mammaria sinistra) usando o la RITA (277 pazienti) o la RA (724 pazienti), oltre ad eventuale utilizzo della vena safena quando necessario. Al follow up (sono stati considerati sia eventi cardiovascolari che cerebrovascolari) nel gruppo che ha ricevuto l'arteria toracica interna si sono avuti meno eventi avversi sia nel periodo perioperatorio (1.4% versus 7.6%, P<0.001) che a lunga distanza, con un hazard ratio di 0.18 (95% IC 0.08–0.42; P<0.001) La sopravvivenza è stata anch'essa nettamente migliore nel gruppo che ha ricevuto entrambe le toraciche rispetto alla radiale (hazard ratio 0.23; 95% IC: 0.066–0.81; P=0.022).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA