CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Insufficienza mitralica funzionale e scompenso cardiaco

Fonte: Heart 2011;97:1675-1680.

La presenza di insufficienza mitralica funzionale è molto frequente nei pazienti con scompenso cardiaco, ma ha un significato prognostico indipendente? Gli autori hanno considerato retrospettivamente una popolazione di 1.256 pazienti con cardiopatia ipocinetico-dilatativa di eziologia ischemica e non ischemica. E' stata valutata ecograficamente la severità dell'insufficeinza mitralica (ERO >0.2 cm2, volume rigurgitante RV >30 ml oppure vena contratta > 0.4 cm. L' end point clinico era definito come  mortalità totale e ospedalizzazioni per peggioramento del compenso. Il 24% dei pazienti presentavano una IM severa, a fronte di un 49% con IM lieve o moderata e 27% senza insufficienza mitralica. All'analisi statistica è risultata una forte associazione tra presenza di IM severa e prognosi (HR=2.0, 95% IC 1.5 - 2.6; p<0.0001) sui nei pazienti con cardiopatia ischemica (HR=2.0, 95% IC 1.4 - 2.7; p<0.0001) che non ischemica (HR=1.9; p=0.002).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA