CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sindrome X e disfunzione coronarica microvascolare... Clinician update

Fonte: Circulation 2011, 124:1477-1480.

Bel Clinician Update apparso sull'ultimo numero di Circulation e riguardante la Sindrome X (cardiaca, non quella metabolica...). In effetti, il management dei pazienti con sindrome X (pazienti con angina, test di funzionalità coronarica positivi per evidenza di ischemia inducibile e circolo coronarico indenne) rimane una sfida. Generalmente associata ad una prognosi buona, i dati del National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI)–Women’s Ischemia Syndrome Evaluation (WISE) hanno evidenziato che più del 50% dei soggetti colpiti ha una disfunzione coronarica microvascolare, associata quest'ultima invece a prognosi non soddisfacente. Pertanto, la Sindrome X è e rimane una sfida sia diagnostica e soprattutto terapeutica. Senza tediarvi troppo, attualmente i trattamentio dei pazienti con Sindrome X/disfunzione coronarica microvascolare dovrebbe essere rivolto al conseguimento di due importanti fattori: il primo rivolto all'aspetto anti-ischemico ed anti-aterosclerotico, per ridurre gli eventi avversi ed il secondo invece rivolto all'aspetto sintomatologico (antianginoso) per migliorare la qualità della vita. Ecco quindi comparire nell'"armamentario" terapeutico sia la terapia con aspirina sia le statine. L'uso di antianginosi standard è ovviamente raccomandato (beta bloccanti, calcio antagonisti e nitrati). Possono trovare spazio, inoltre, ACE-inibitori, la ranolazina, i derivati della xantina (aminofillina), terapie comportamentali, antidepressivi e la neurostimolazione (Foto 1). Curiosamente l'alfa-bloccante doxasozina non è stato associato a miglioramenti clinici ma ad un aumento di stroke e di scompenso cardiaco.

Scarica allegato in PPT - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA