CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

ATLAS ACS TIMI 51 study: rivaroxaban riduce gli eventi in pazienti colpiti da ACS...ma con più sanguinamenti maggiori!

Fonte: www.bayer.com.

Venerdì 30 settembre Bayer AG ha annunciato i risultati principali dello studio in doppio cieco, controllato di fase III ATLAS ACS TIMI 51 che ha visto rivaroxaban aggiunto alla terapia standard raggiungere l'end point principale del trial costituito dalla riduzione significativa, rispetto a terapia standard + placebo, del composito di morte cardiovascolare, infarto del miocardio e stroke in soggetti colpiti da sindrome coronarica acuta (ACS). Tanta efficacia, tuttavia, ha un controaltare che, come per diversi dei nuovi antiaggreganti e anticoagulanti, è l'eccesso di sanguinamenti maggiori. l'ATLAS ACS TIMI 51 ha mostrato che sull'end point primario di safety, costituito dall'incidenza di sanguinamenti maggiori non associati a procedure di by pass aortocoronarico e definiti in accordo con la classificazione TIMI, rivaroxaban ha fatto registrare una diferenza statisticamente significativa rispetto al placebo. Non ci sono molte altre informazioni e nessun numero...ma Bayer ha anche comunicato che  i dati dello studio saranno presentati molto presto ad uno dei congressi maggiori cardiologici (immaginiamo la prossima American Heart Association Scientific Session) e noi di CardioLink saremo in prima fila per raccontarvi tutto..

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA