CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Screening di adulti asintomatici con elettrocardiografia a riposo o da sforzo

Fonte: ANN INTERN MED September 20, 2011 vol. 155 no. 6 375-385.

La malattia coronarica è la principale causa di morte negli adulti. Lo screening per anomalie cardiache, utilizzando l'elettrocardiografia a riposo o in corso esercizio (ECG), potrebbe aiutare ad identificare i soggetti che trarrebbero maggior beneficio da interventi preventivi. Questo studio ha tratto le informazioni da una MEDLINE (dal 2002 a gennaio 2011), dal database della Cochrane Library e dagli studi randomizzati controllati e di coorte prospettici. I ricercatori hanno estratto i dati sulla popolazione in studio e valutato i seguenti paramentri: disegno dello studio, l'analisi dei dati di follow-up e qualità degli studi (utilizzando criteri predefiniti). Nessuno studio clinico ha valutato gli esiti o l'uso di terapie di riduzione del rischio dopo lo screening versus non screening. Nessun studio ha valutato le differenze tra la classificazione in gruppi ad alto, medio o basso rischio effettuata con ECG in confronto con la valutazione del rischio basata sui fattori di rischio tradizionali. 63 studi di coorte prospettici hanno evidenziato anomalie ECG come predittori di eventi cardiovascolari dopo aggiustamento per fattori di rischio tradizionali. Anomalie ECG a riposo (del tratto ST o onda T anomalie, ipertrofia ventricolare sinistra, blocco di branca) o ECG da sforzo (del tratto ST con l'esercizio, alterazioni cronotrope, anomalie di recupero della frequenza cardiaca, o diminuita capacità di esercizio) sono risultati associati ad un aumentato rischio (hazard ratio da 1.4 a 2.1). Prove sul danno erano limitate, il danno diretto sembrava minimo (per ECG a riposo) o ridotto (per ECG da sforzo). Nessuno studio ha stimato danni in test successivi agli interventi, anche se i tassi di angiografia dopo l'ECG da sforzo variavano dal 0,6% al 2,9%. In conclusione le anomalie a riposo o sotto sforzo rilevabili all’ECG sono risultate associate ad un aumentato rischio di successivi eventi cardiovascolari dopo aggiustamento per fattori di rischio tradizionali.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA